Generali

La settimana di flessibilità del curricolo si svolgerà dal 16 al 22 dicembre 2017. Il programma dei laboratori didattici a cura del personale docente (interno ed esterno) e degli studenti, sarà pubblicato tra qualche giorno.

Annunci
Standard
Generali

La settimana di flessibilità del curricolo dal 15 al 21 dicembre 2016

Da giovedì 15 dicembre ha preso il via la settimana di flessibilità del curricolo, un tentativo di ampliare e differenziare il tipo di offerta formativa del liceo “G.B. Vico”, mettendo in campo risorse interne ed esterne, con il contributo dei  docenti di organico potenziato e di esperti esterni che, in diversi settori, hanno offerto la propria disponibilità a far conoscere nuovi aspetti della cultura e del territorio locale.

Gli studenti del primo biennio prendono parte ad uscite didattiche per conoscere da vicino monumenti e reperti, ed aumentare, così, la consapevolezza dell’importanza storica del nostro territorio, la conoscenza dei rapporti economici ed etnici tra gli antichi insediamenti locali, la geomorfia del territorio e le sue mutazioni nel tempo per effetto dei rapporti economici e politici.

Per un’altra parte questi studenti possono sperimentare concretamente didattica funzionale allo svolgimento delle prove INVALSI, per ridurre il gap metodologico con le prove INVALSI che saranno svolte nel corso di quest’anno scolastico.

Gli studenti del secondo biennio e dell’ultimo anno vedono un certo numero di ore curriculari dedicate allo svolgimento dei progetti in Alternanza Scuola-lavoro. Per il resto si alternano laboratori e rimodulazioni progettuali di argomenti curriculari per sperimentare metodologie alternative di didattica integrata e condotta con particolare riguardo allo sviluppo delle competenze.

Standard
Generali

Il nostro P(iano) N(azionale) per la S(cuola) D(igitale)

pnsdOrmai tutti sono al corrente del grande sforzo intrapreso dal MIUR per rinnovare le strutture, i collegamenti e le modalità didattiche attraverso l’implementazione del sistema digitale. Il PNSD si articola, a parte l’introduzione e la sfida finale, in tre àmbiti operativi:

  1. Strumenti
  2. competenze e contenuti
  3. Formazione.

Ciascuno può leggere in dettaglio le singole azioni previste per ogni àmbito e interpretare l’importanza e la grandezza dell’impegno per il rinnovamento che il Ministero intende promuovere nella Scuola italiana.

Per quanto riguarda la nostra Scuola, il Liceo “G.B. Vico”, occorre precisare che la comunità dei docenti ha còlto l’invito e ha riconosciuto il valore di questo rinnovamento, accettando la sfida con sé stessi e con le difficoltà strutturali che, soprattutto la vecchia sede del classico, comprensibilmente oppone. Tuttavia è utile sapere che l’introduzione del Registro elettronico ha riscosso interesse e buona accoglienza da parte di tutti, comprese le famiglie; che l’infrastruttura LAN/W-LAN, sia pure con persistenti incertezze, tuttavia consente, nella maggior parte dei giorni, di svolgere le funzioni essenziali amministrative e di soddisfare alcune essenziali esigenze di connettività per uso didattico; ogni classe è dotata di lavagna LIM e computer per svolgere contenuti e sostenere il processo di apprendimento in maniera attiva e partecipe; è in fase di realizzazione il progetto di un’aula aumentata dalla tecnologia di tipo 3.0; la Scuola ha ospitato diversi corsi per la formazione di competenze digitali in merito al PNSD; saranno attivate una completa automazione e digitalizzazione del sistema di comunicazione tra l’utenza (docenti e famiglie) e Segreteria. L’elenco si aggiorna ed allunga ogni giorno grazie alla passione e alle iniziative di tutti i docenti che riescono ad interpretare il bisogno di cambiamento e i vantaggi per l’insegnamento e l’apprendimento da parte dei giovani, la vera linfa vitale di ogni esperienza e sfida professionale.

Standard
Generali

IX Tenzone dantesca

Con grande orgoglio siamo arrivati a celebrare la IX Tenzone dantesca che si è conclusa il 7 maggio con la gara dedicata al Paradiso. La gioia nel costatare la buona riuscita della manifestazione è stata accresciuta dalla piacevole sorpresa di vedere cresciuto in maniera esponenziale il numero dei partecipanti e delle scuole coinvolte.

Particolarmente orgogliosi ci siamo sentiti nel prendere atto che il liceo linguistico e il classico hanno prodotto i vincitori delle gare riservate all’Inferno e al Paradiso. Anche il premio Blake ha riscosso partecipazione e gradimento, soprattutto per l’opportunità, fornita dal benevolo appoggio delle associazioni locali, di scoprire il castello del Parco sulla collina di S. Andrea, uno dei siti storici più rilevanti del nostro territorio.

Per la prossima edizione è stato già individuato il tema conduttore che svolgerà il rapporto con il viaggio e il Mediterraneo, un’area di particolare interesse e suggestione nei nostri giorni.

Standard
Generali

XX Certamen Vergilianum

Ieri (22) e oggi (23 aprile) si è svolta la prestigiosa manifestazione del Certamen Vergilianum che quest’anno celebra il traguardo importante della ventesima edizione. La Giornata di studi virgiliani, che ha fornito un contributo per l’aggiornamento professionale dei docenti e un momento di attento approfondimento di alcuni degli aspetti culturali collegati all’opera del poeta mantovano, ha visto la partecipazione dei professori Massimo Gioseffi e Marco Fernandelli, due riconosciuti punti di riferimento nel panorama internazionale degli studi virgiliani. Il pubblico, costituito in parte da giovani studenti del Liceo e in parte da laureandi e dottori di ricerca, ha trovato un piacevole ed interessante momento di studio. Nel frattempo i giovani concorrenti erano al lavoro per fare del loro meglio di fronte ad un testo dell’Eneide virgiliana.

Al termine della prima giornata i volti dei concorrenti erano, bisogna dire, comprensibilmente sfatti e sfiancati dalla fatica intellettuale, ma soddisfatti, con gli occhi allegri per aver avuto occasione di mettere alla prova tutto il lavoro di preparazione che li aveva accompagnati  al traguardo, magari superando anche selezioni interne preliminari alla partecipazione.

La giornata della premiazione è stata piena di suspense e di gioia allo stesso tempo, poiché i giovani concorrenti si vedevano aggruppati nell’Aula Magna con i lineamenti un po’ rigidi per l’emozione e per l’ansia, ma pronti a seguire fin nel minimo dettaglio le procedure di apertura delle buste: finalmente sono risuonati i nomi dei vincitori  che hanno premiato, al vertice, Antonio De Rosa, un giovane studente del liceo “Gioia-Marini” di Amalfi, molto emozionato. Nel venire premiato il giovane ha dimostrato quanto profondamente sia legato all’impegno e al sacrificio di frequentare quotidianamente la sua scuola, sobbarcandosi ad un viaggio difficile ogni mattina presto da Tramonti fino ad Amalfi. Ma la gioia del risultato ha ripagato ogni sforzo.

Il professore Paolo Esposito ha chiuso la manifestazione confessando una grande soddisfazione nel costatare che questa edizione ha visto elevarsi mediamente la qualità dei lavori prodotti, a testimonianza della serietà e dell’amore che hanno accompagnato tutti i candidati fino alla meta.

Standard
Generali

XX Certamen Vergilianum XXII Premio Tramontano

Nei giorni 22-23 aprile 2016 presso il Liceo “G.B. Vico” di Nocera inferiore si svolgeranno il XX Certamen Vergilianum, competizione di eccellenza studentesca in Latino, e la XX Giornata di studi virgiliani, occasione di studio e riflessione sui temi virgiliani, e, più ampiamente su temi di cultura latina, a cura di studiosi di riferimento nazionale e internazionale, che si daranno appuntamento nel Liceo per mantenere viva una tradizione di studio e di societas studiorum.

Brochure XX CertamenManifesto XX Certamen

Standard